Chi sono

Terza figlia del maestro elementare Giovanni (Nino) Carlone, mi sono dedicata fin da ragazzina all’arte e alla musica, studiando chitarra classica, liuto e danza antica.

Ho lavorato come insegnante e contemporaneamente compiuto gli studi universitari,  dedicandomi in particolar modo all’iconografia musicale, alla storia del liuto e del suo repertorio e ad indagini storico-biografiche.

Le mie ricerche sono sfociate nel libro  Iconografia musicale nell’arte biellese, vercellese e valsesiana (pubblicato nel 1995 dalla Società Italiana di Musicologia  con un contributo, tra gli altri, del CNR), in molti articoli apparsi in prestigiose raccolte di studi e riviste specialistiche italiane e straniere, in conferenze svolte in Italia, Europa e Stati Uniti, e in corsi e seminari (tra cui quelli per la Fondazione Italiana per la Musica Antica, a Urbino, e per l’Accademia Internazionale della Musica di Milano). Ho collaborato a progetti di catalogazione con le università di Milano e di Pavia (Cremona), e con Paul Beier ho ideato il software MusIco finalizzato a realizzare databases delle fonti iconografico-musicali, che è stato adottato in sette nazioni europee nell’ambito di un progetto finanziato dall’Unione Europea, oltre che da diversi studiosi indipendenti.

Dal 2007 sono funzionario archivista dell’Archivio di Stato di Milano , dove mi occupo del Servizio Educativo e del sito web e organizzo mostre documentarie,  collaborando anche con i portali dedicati alla musica del Servizio Archivistico Nazionale.

Qui c’è il mio CV ufficiale (più o meno aggiornato al 1° settembre 2017)